Rete nella Memoria

Condividere e pensare

…perché ciascuno di noi impari veramente ad amare il prossimo suo come se stesso!

Infra memoria

Perché andare a visitare il campo di Terezin?

E’ una domanda alla quale ancora non riesco a dare una risposta.

La scorsa estate mi trovavo in vacanza a Praga e per caso venni a sapere della possibilità di trascorrere una giornata al campo….

Aderii subito, non so perché… o forse lo so….. era un’esperienza  che inconsciamente desideravo fare da tanto tempo ma non ne avevo mai avuta l’occasione. Ecco che la colsi al volo!

E’ molto difficile esprimere cio’ che ho provato e cio’ che quella visita mi ha lasciato nel profondo dell’anima.

Ripercorrere quei luoghi dove anche i bambini erano stati deportati ….. sentire quasi risuonare le loro voci gioiose….vedere con i miei occhi quegli orribili luoghi di tortura, pensare alle lacrime versate e allo strazio dei corpi e dei cuori lacerati,  cercare di capire quanto male degli esseri umani siano stati capaci di fare ad altri esseri umani è stato per me molto doloroso.

Nonostante il dolore che ho provato penso che ogni essere umano dovrebbe, almeno una volta nella vita, fare una simile esperienza perché ciascuno di noi impari veramente ad amare il prossimo suo come se stesso. Grazie Terezin.

Assunta Anna D’Argenio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.